Origine PietraNewsAttività ⁄ L’umidità di risalita: posso rivestire un muro con pietra?

L’umidità di risalita: posso rivestire un muro con pietra?

L’umidità in casa è un problema fastidioso che tutti noi conosciamo: crea seri danni ai muri e all’edificio nel suo complesso, spesso con risultanze antiestetiche conosciute come “muffe”. In altri casi, quando l’umidità sale lungo il muro e trascina con se i sali idrosolubili che son presenti sia nel terreno che nei materiali da costruzione, causa quelle antiestetiche fioriture dei muri umidi, dovute alla cristallizzazione degli stessi sali quando l’acqua evapora, con il conseguente distacco dell’intonaco.
In che modi si presenta l’umidità’
• Umidità di risalita, è tipica delle pareti nelle stanze posizionate al pian terreno. Questo fenomeno è dovuto alla risalita dell’acqua nelle micro-crepe degli intonaci tradizionali: i sali contenuti nell’acqua tendono ad uscire dalla parete e creano delle efflorescenze che causano macchie biancastre e le screpolature delle pareti con il distacco dell’intonaco.
• Umidità di spinta negativa: è un fenomeno presente nelle cantine o nelle stanze poste nei piani semi-interrati o interrati. L’acqua presente nel terreno circostante, spesso dovuta a falde acquifere alte, esercita una spinta sulle pareti causandone il deterioramento.

Quali sono le principali fonti di umidità?
Proviamo a capire dove l’umidità nasce, così da meglio comprendere il problema, cercando le opportune soluzioni.
• Aria umida dovuta alle condizioni atmosferiche
• Presenza delle persone che abitano in casa: il respiro causa umidità
• Attività lavorative che si svolgono in casa come cuocere la pasta, stirare con il ferro a vapore, lavare i pavimenti, fare la doccia con l’acqua calda, ecc: tutto ciò contribuisce a rendere umida l’aria in casa.
• Perdite provocate da rotture alle tubazioni idriche o di scarico: anche se difficili da controllare, una volta avuta una perdita, i nostri muri accumulano umidità difficile da estirpare
• Terreno su cui poggia l’edificio: può essere fonte di umidità, soprattutto se le falde acquifere sono alte
• Muri costruiti in mattoni, tipici dei vecchi cascinali; essi assorbono l’umidità proveniente dal terreno per via della loro porosità.

Umidità nei muri, cosa non fare?
Molti fanno l’errore di impermeabilizzare i muri interni esposti all’umidità, utilizzando intonaci o pitture impermeabili: in questo modo si favorisce il ristagno dell’umidità nel muro, rendendo più difficile il processo di evaporazione dell’acqua e di asciugatura del muro stesso.
Altra cosa da non fare è quella di piastrellare i muri fino al soffitto, perché in questo modo si impedisce al muro di “respirare” assorbendo e rilasciando umidità. Soprattutto nel bagno e in cucina è bene piastrellare il meno possibile, ma soltanto dove serve per proteggere il muro dagli spruzzi di acqua e della cottura.
Umidità nei muri, cosa fare?
L’unica soluzione valida per prevenire l’umidità proveniente dal terreno è quella di rivestire il muro esterno a contatto con il terreno stesso, utilizzando materiali impermeabili costituiti da intonaci impermeabilizzanti, plastiche, fogli di alluminio o da pellicole, membrane o vernici bituminose.
tuttavia va evidenziato che l’impiego di materiali impermeabilizzanti deve essere fatto con criterio, limitandolo là dove è strettamente necessario, perché il materiale impermeabilizzante impedisce all’acqua di entrare, ma impedisce anche di uscire, diminuendo così il naturale scambio di umidità tra ambiente esterno ed ambiente interno, unitamente alla traspirazione dei muri stessi..
Rivestimenti interni
Chi ha necessità di intonacare o trattare il muro grezzo, potrà impiegare degli intonaci traspiranti come l’Intonaco Biocalce della Kerakoll, traspirante dall’ottima resa.
Per migliorare l’efficienza energetica della propria casa, in concomitanza con gli interventi anti-umidità è possibile eseguire dei trattamenti sui muri umidi e freddi al fine di isolarli. Tra i prodotti isolanti di più facile applicazione vi segnaliamo Kalorfix Fissativo isolante termico , un prodotto a base di resina acrilica nato per il trattamento dei muri umidi che presentano anche problemi di condensa o muffa.
Aggiungendo infine un rivestimento in pietra, sia essa naturalericomposta, possibilmente con fuga, si andrà nel contempo a migliorare il risultato estetico, aumentando la traspirabilità del muro stesso: la pietra fungerà da radiatore, assorbendo l’umidità e restituendola all’ambiente prima che arrivi al muro.

Umidità nei muri, rimedi
Per risanare i muri umidi esistono diverse tecniche più o meno invasive:
• Taglio orizzontale dei muri ed inserimento di una barriera costituita da diversi materiali come una malta cementizia o guaina bituminosa.
• Iniezioni nella muratura di materiali idro-repellenti a base di silicone e simili.
• Intonacatura delle superfici verticali
• Inserimento nei muri di sifoni per la raccolta e l’evaporazione dell’ umidità.

Eliminare il problema dell’umidità non è sempre così facile, ed è per questo che i tecnici Originepietra sono a vostra disposizione per aiutarvi nel risolvere i vostri problemi.
Chiama il +39 3351626336 e chiedi un incontro: sapremo darti tutte le soluzioni.

Per consulenze tecniche specifiche sul problema dell’umidità di risalita, potete contattare l’ing. Edgardo Pinto Guerra (mail: epg@consultingepg.com ) oppure visitare il suo sito web, all’indirizzo https://www.consultingepg.com: un professionista del settore che saprà certamente risolvere ogni vostro tipo di problema con la fastidiosa umidità di risalita.

www.consultingepg.com

AORIGINEPIETRA IDEAS

ORIGINEPIETRA IDEAS (1)

ORIGINEPIETRA IDEAS (2)

ORIGINEPIETRA IDEAS (3)

ORIGINEPIETRA IDEAS (5)

ORIGINEPIETRA IDEAS (6)

ORIGINEPIETRA IDEAS (7)

ORIGINEPIETRA IDEAS (8)

ORIGINEPIETRA IDEAS (9)

ORIGINEPIETRA IDEAS (10)

ORIGINEPIETRA IDEAS (11)

ORIGINEPIETRA IDEAS (12)

ORIGINEPIETRA IDEAS (13)

ORIGINEPIETRA IDEAS (14)