Origine PietraNewsAttività ⁄ Pavimento in pietra indiana

Pavimento in pietra indiana

Le pavimentazioni in pietra indiana sono un’ottima alternativa ai pavimenti normalmente commercializzati, come porfido e Luserna. Il risultato finale che si vuole ottenere con un pavimento in pietra indiana, dipende essenzialmente dalle finiture e dalla colorazione che si vuole. Venduti normalmente con formato 30x60cm/40x60cm e spessore 2/4cm, ma Originepietra ha disponibile anche diversi altri formati.

La posa del pavimento in pietra indiana per il rivestimento di muri e pavimenti risulta semplice e può essere fatta sopra diversi supporti, come ad esempio: massetto in calcestruzzo o stabilizzato ben battuto.

I collanti da usare per realizzare le pavimentazioni con lastre in pietra indiana sono: malta bastarda, colla per piastrelle, direttamente su sabbia e cemento fresco o con buiacca.

I giunti possono essere chiusi semplicemente con un misto di sabbia fine e cemento, oppure possono essere usati i più comuni prodotti già preparati e pronti all’uso.

Ottimo per viali, giardini, spiagge, piscine, pavimentazioni interne ed esterne per casali e ville, trova sicuramente interesse per il costo contenuto della pietra: partendo dai 22,00 Euro/mq si possono prendere pavimentazioni eterne nel tempo.

La colorazione varia da una tonalità di bianco latte fino al giallo paglierino passando per il grigio , con diverse tipologie di lavorazione, come anticatura, burattatura, levigatura etc.
La stessa pavimentazione ha tutte le caratteristiche per essere posata in situazioni di carrabilità o semplicemente in percorsi carrabili.

Quarzite indiana