Origine PietraNewsAttività ⁄ La pietra ricomposta

La pietra ricomposta

La pietra ricostruita, conosciuta anche con il termine di pietra ricomposta o artificiale, è un materiale industriale in grado di riprodurre l’aspetto della pietra naturale, grazie ad un “calco” del materiale originale. Il suo campo di utilizzo spazia in diversi ambiti: con la pietra ricostruita si possono infatti realizzare non solo rivestimenti interni ed esterni della propria abitazione, ma anche il rivestimento di caminetti, di pareti interne e porticati e per molte altre soluzioni. Tra le applicazioni più interessanti il settore del restauro è il più emblematico, perché la pietra ricomposta permette di reintegrare le parti deteriorate di edifici a carattere storico con pietre che presentano la stessa natura vissuta. In tali casi è richiesto maestranze per la posa sapienti, adoperando unitamente manufatti in grado di integrarsi al meglio con la pietra preesistente. Anche all’interno delle abitazioni residenziali, la pietra artificiale, regala soluzioni progettuali di grande rilievo, con la creazione di piccoli o grandi spazi di eccellente impatto scenografico andando non solo ad integrarsi perfettamente, ma anche permettendo di creare realizzazioni assolutamente originali.

https://originepietra.it/album/interni-in-pietra-ricomposta/?tpp=1

E’ però negli spazi pubblici che la pietra ricostruita può offrire il meglio di sé, tanto da trovare largo impiego nelle palestre o nei centri estetici, ovvero in quei luoghi che devono riuscire ad attrarre visitatori.
La pietra ricomposta si ottiene miscelando inerti con un legante, solitamente il cemento, con la giusta colorazione che viene ottenuta mediante l’aggiunta di pigmenti colorati biocompatibili. Normalmente non comporta invece eccessive difficoltà la posa in opera, che può essere fatta mediante l’utilizzazione di una colla cementizia con forte adesività a scivolamento nullo e uno stucco riempitivo per le fughe. Il “fai da te” e possibile per chi possiede sufficiente manualità, ma in mancanza di queste doti è consigliabile rivolgersi ad un professionista.
Non meno semplice é la manutenzione, per la quale basta l’applicazione di un idrorepellente a pennello in modo da evitare che l’umidità vada a rovinare l’estetica del pannello, mentre la pulizia può essere effettuata tramite l’utilizzo di una semplice scopa di saggina, evitando di utilizzare agenti chimici aggressivi che non siano quelli specificati nelle istruzioni a corredo.

Pietra ricostruita: quanto costa?

Con prezzi che partono dai 25,00 Euro/mq, rappresenta il materiale lapideo con minor costo. Per qualunque chiarimento non esitate a contattare i nostri tecnici, telefonando al +39 335 1626336.

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra

idee Originepietra